Pubblicato da: Edelweiss CAI | 30/01/2014

Sulle piste di Campolongo

Il sabato sulle piste di Millegrobbe ci aveva messo tutti di ottimo umore e si era concluso scherzando sul tripudio di tessuto scozzese nell’hotel del Passo Vezzena dove soggiornavamo. L’euforia non poteva che aumentare il giorno dopo, domenica 26 gennaio, quando ci siamo svegliati e abbiamo visto che nella notte c’era stata una spruzzatina di neve ma che il cielo era perfettamente terso: le condizioni erano perfette per sciare in una giornata che si preannunciava spettacolare.

foto di gruppo: fondisti entusiasti per la spendida giornata e la neve perfetta

Subito dopo colazione siamo partiti verso le piste del comprensorio di Campolongo, che iniziano proprio di fronte all’hotel, situato a 1473 m di altezza.

cartina piste del centro fondo CampolongoLa pista gialla Vezzena (5) condivide il primo tratto con il percorso del giorno prima verso Millegrobbe.

Al bivio (foto sopra) abbiamo girato a sinistra, proseguendo subito dopo verso sud, su una pista in pieno sole molto larga e a tratti in leggera salita, perfetta per sciare ammirando un panorama molto vario di vasti alpeggi e piccoli boschi.

Arrivati alla Malga Costesin (1500 m) un bivio consente di scegliere se salire verso sinistra, in senso orario, continuando lungo la pista (5), oppure se proseguire scendendo verso la Malga Camporosà sulla pista nera (4) in senso antiorario.

Chi sceglie la seconda opzione arriva a Camporosà (1476 m)  percorrendo un bel tratto al sole. Subito dopo temperatura e condizioni cambiano perché si deve affrontare una lunga salita nel bosco che con qualche tornante fa coprire circa 200 m di dislivello in direzione Malga Mandrielle (1636 m), dove si ricongiungono tutte le piste del comprensorio.

Malga Mandrielle

Il tratto della pista (4) che va dall’uscita del bosco fino a Malga Mandrielle è davvero incantevole e molto vario: si nota la cima del Monte Verena che spunta tra gli alberi e parecchi scorci verso la Valdastico, come vi abbiamo già mostrato in 10 anni fa, da Passo Vezzena a Campolongo.

Alla Malga Mandrielle i fondisti arrivati dai due diversi percorsi si sono di nuovo incontrati; c’è chi ha preferito fare una pausa per godersi il sole e chi invece ha continuato fino al Centro Fondo Campolongo, lungo una pista lineare su un falsopiano che ci è parsa molto apprezzata dai numerosi fondisti principianti locali.

Chi sceglie di tornare lungo la pista (5) lascia Malga Mandrielle per inoltrarsi in un fitto bosco esposto a nord, sempre in discesa. L’ultimo tratto è magnifico, leggermente ondulato e con vista sul Gruppo del Brenta, il Monte Baldo e varie altre montagne della zona.

ritorno verso il Passo Vezzena

Il percorso con il giro di boa a Malga Mandrielle è di circa 18 km, una decina in più per chi invece ha proseguito fino a Campolongo. Indipendentemente dalle distanze effettivamente percorse, è stata una giornata fantastica per tutti.

Un grosso grazie a Manuela, Emilio e Cristina per l’organizzazione e il supporto!

Annunci

Responses

  1. Bellissimo fine settimana, neve e tempo ottimi, compagnia fantastica, lo consiglio a tutti i nostri soci.
    Adesso ci attende Merano, speriamo che ci siano le stesse condizioni.

    Ciao a Tutti,

    FIO

  2. Ciao Fiorenzo, e grazie per le foto che hai condiviso nell’album (assieme a Cristina e Licia).

    Appuntamento a Merano e prima ancora alle uscite giornaliere descritte nel programma Edelweiss: http://www.edelweisscai.it/programma-sci-di-fondo-20132014/


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie