Pubblicato da: Enzo | 26/10/2014

Chiedilo a Keinwunder!

Sabato 25 ottobre, molta attesa tra il folto pubblico per la proclamazione dei vincitori di Terre alte… emozioni dal mondo 2014.

Un amico, arrivato con qualche minuto di ritardo, curioso, ha domandato chi fosse stato scelto. “Chiedilo a Keinwunder” è stata la spiccia risposta. Non conosceva Keinwunder, che non è nella giuria né nell’organizzazione: “Perché dovrei chiederlo a Keinwunder?” risponde contrariato, “non puoi dirmelo tu?” In sala parte il trailer che inizia con un misterioso alpinista Keinwunder, un alpinista austriaco degli anni ’30, ed è evidente dalle prime battute che la biografia è interessante: bisogna proprio che martedì 28, al cinema ARCA di corso XXII marzo 23, ben noto ai nostri lettori, lo vediamo tutti per intero, chi sarà mai? Per chi non l’ha visto nella scorsa settimana, vale proprio la pena togliersi questa curiosità.


Keinwunder* di Cenini e Tavernini, registi originali e stimolanti

Poi, tra i film vincitori, due chicche per gli amanti dell’avventura e del trekking alpinistico:

A Nord perché, premiato dal Touring Club, è la cronaca di un viaggio vela-alpinismo tra i ghiacci delle Svalbard e della Groenlandia, di Carlo Gabasio, guida alpina convertito ai viaggi.
 


Kangchenjunga, i cinque tesori della grande neve
, di Paolo Paganin, narra di una spedizione a questo 8000 dalle dimensioni umane (non certo quelle spedizioni commerciali con centinaia di portatori e tonnellate di materiali e di rifiuti), iniziata lentamente con un bellissimo trekking, a contatto con gli ospitali popoli della montagna, con pochi partecipanti e i necessari sherpa, e, quando inizia la salita alpinistica, il confronto con se stessi e la grande maturità di chi lucidamente, pur giovane, consapevole dei limiti propri, rinuncia serenamente. Non tutti però, la sopravvalutazione dei propri mezzi tradisce qualcuno… È una cronaca reale e innovativa nel genere, da non perdere (premio CAI Milano).

Premiata in apertura una bella foto dell’alba al rifugio regina Margherita. Ho consegnato il premio nel mio ruolo di Presidente di Edelweiss CAI, molto apprezzata per l’organizzazione della serata prologo del 2 ottobre e per quella, molto attesa, che curerà martedì 28 ottobre al cinema ARCA. Penso che saremo in tanti, parecchi già i prenotati. Basta arrivare per tempo e ai ritardatari che vorranno essere edotti saremo categorici: “chiedilo a Keinwunder”!!

Enzo Acri

* in tedesco kein Wunder equivale a “non c’è da stupirsi”, “non è una sorpresa” ecc.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie