Pubblicato da: Enzo | 27/03/2010

Nuova montagna in Islanda!

[Aggiornamento: chi cerca informazioni sulle zanzare in Islanda può trovarle nella sezione Risposte più sotto]

immagine da www.icenews.is/index.php/2010/03/21/eruption-in-icelandic-volcano-eyjafjallajokull

Dal tour operator con cui partiremo per il trekking Islanda tra vulcani e ghiacciai ricevo della documentazione sulla recente eruzione di un nuovo vulcano in Islanda, tra le nevi del ghiacciaio Eyjafallajökull vicino a un percorso di trekking noto come Fimmvorduhals:

È nata una nuova montagna in Islanda… a seguito dell’eruzione di domenica.
A tutti gli islandesi hanno chiesto di trovarle un nome

nuovo vulcano sul ghiacciaio Eyjafallajökull

nuovo vulcano sul ghiacciaio Eyjafallajökull

Proporrei di chiamare Edelweiss la nuova montagna!

Il tour operator ci conferma anche che “per quanto riguarda l’eruzione, nessun problema al momento, e credo proprio anche per il futuro: l’Islanda è una terra giovane, ancora in evoluzione, ma abituata a gestire situazioni di questo tipo”.

Enzo

Nuovo post del 15 aprile 2010: Islanda: aggiornamenti dal vulcano 

Vedi anche: altri post che parlano di Islanda

Annunci

Responses

  1. Un altro bel video dell’eruzione, filmata dal canale RÚV della televisione nazionale islandese qualche giorno dopo l’inizio dell’attività vulcanica:

    coordinate GPS dell’eruzione: 63.635° N, 19.440° W.

    Nel sito del quotidiano britannico The Guardian si può vedere una serie di foto molto suggestive che illustrano come il nuovo vulcano sia diventato una meta turistica: Iceland’s hottest ticket – volcano tourism  (didascalie in inglese).

    E a proposito di cascate: hraun-foss, la cascata di lava creata dal nuovo vulcano.

  2. Molto bene, vedremo anche cose freschissime!
    Sai se nel periodo in cui andremo è tempo di zanzare o mosquitos, come in Lapponia?
    Ciao, Buona Pasqua a te e tutti, Tullio.

  3. Rispondo a Tullio: in Islanda NON ci sono problemi di zanzare come in Lapponia e quindi non occorre portarsi Autan o simili. Attenzione però al lago Mývatn, il cui nome vuole dire “lago dei moscerini“, e non a caso: ce ne sono in quantità industriali. Per evitare di ingerirli o trovarseli negli occhi è indispensabile il cappellino con retina (si acquista sul posto) e, per quanto fastidiosissimi, la buona notizia è che non pungono e sono concentrati tutti vicino alle sponde del lago, ad es. la massima concentrazione io l’ho vista a Höfði (nella foto qui sotto) e nella zona degli pseudocrateri di Skútustaðir ma erano del tutto assenti a Dimmuborgir, che in linea d’aria è davvero poco distante.

  4. e’ stato molto piacevole curiosare tra le foto e i
    commenti di Licia.
    Complimenti e Buona Pasqua
    Carla


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie