Pubblicato da: Enzo | 12/06/2009

Aspromonte grecanico – Gallicianò

panorama di Gallicianò visto dalla parte alta del paese

Raggiungibile a piedi traversando la fiumara Amendolea, dopo una salita di 350 metri, Gallicianò (frazione di Condofuri) è il borgo dove più diffusa è la parlata grecanica tra gli abitanti, anche giovani.

L’abitato ha il suo fulcro nella piazza con la chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, un edificio del XVI secolo (foto a sinistra).
chiesetta ortodossa dedicata alla Madonna della Grecia

La chiesetta ortodossa, dedicata alla Panaghìa tis Ellada (Madonna della Grecia), dipende dal monastero greco ortodosso di San Giovanni Therestis vicino a Bivongi ed è un buon esempio di recupero di tradizioni: di ispirazione bizantina, è stata creata da un architetto del luogo adattando una vecchia casa di pietra nella parte alta del paese.

balli nella piazza del paeseAbbiamo pranzato alla cooperativa, dove il cibo è ottimo. Tutti hanno apprezzato in particolare un contorno misto che dalle mie parti si chiama “ciampotta”.

E poi la musica è nell’aria, si suona e si balla prima, durante e dopo.

Vedi anche: La migrazione degli eremitiGallicianò: la fontana dell’amore e il documentario Il paese più greco d’Italia.

area grecanica…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie